Angolo del sorriso: ἀδύνατοι διάλογοι (dialoghi impossibili in giro nel mondo greco)

Quando ci sono situazioni problematiche e il peso da portare è gravoso, occorre alleggerire e rincuorare, lasciando spazio a ironia, a sorriso, a buonumore e oggi più che mai ne comprendiamo l’utilità… Ridere (come piangere d’altra parte) è catartico, liberatorio, come ci hanno insegnato i Greci.

Ho sempre amato e messo in pratica la ludodidattica cui ricorro costantemente e in particolare nel corso di questi giorni difficili per tutti non mancano spazi dedicati al sorriso nelle nostre attività in diretta. Tener ben vivo il dialogo reale e/o virtuale, con ogni canale, è salutare (va bene tutto), pur di mantenere alto il morale. E anche far scrivere agli studenti dialoghi immaginari, impossibili etc. (tra cui ricordo il testo dialogico collaborativo “Tradimenti mitici” per l’ultima Notte Nazionale dei Licei Classici di una mia seconda classe) è una pratica molto utile in cui sfruttare conoscenze e creatività.

Mando in onda quindi una nuova rubrica “Angolo del sorriso: ἀδύνατοι διάλογοι dialoghi impossibili in giro nel mondo greco…” con alcuni dei materiali ludiformi che utilizzo nelle classi (per aprire i meeting on line o come premeeting propedeutico in genere) per lavorare sulla civiltà e sulla lingua greca.

In pratica molto semplicemente propongo queste sequenze:

a. uno stimolo motivante (propedeutico ai lavori) che nel mio caso è un dialogo impossibile in stile chat, ovviamente fittizia e quasi sempre ironica, ma realistica nel formato, in cui gli studenti possono andare a caccia di indizi (indoviniamo chi parla, dove, etc.) tra le battute. Lettura condivisa e riflessione on line di pochissimi minuti;

b. segue il confronto tra le ipotesi e la ricostruzione veloce del contesto on line, sempre della durata di pochissimi minuti;

c. a questo punto, dopo aver giocato insieme sul contesto desunto dal dialogo impossibile, con le informazioni ottenute è ancora più piacevole affrontare subito dopo il testo di greco oggetto di studio.

Ecco alcuni esempi di dialoghi impossibili/chat fittizie: ogni elemento potrebbe essere indizio notevole: non esplicito naturalmente in questa sede soluzioni né i testi su cui stiamo lavorando perché oggetto di studio… Classicisti e/o appassionati di mondo classico, cimentatevi e/o fate cimentare studenti!

  1. Dialogo impossibile Tusco : Chi parla?
dialogo impossibile
dialogo impossibile: Tusco

2. Dialogo impossibile Georgos: Chi parla?

 

dialogo impossibile
dialogo impossibile: Georgos

A questo punto vediamo brevemente lo strumento che utilizzo per creare dialoghi (in chat style, con raccomandazione a studenti di utilizzo giocoso ma sempre responsabile e didattico!): uso webapp gratuita (nessuna registrazione è richiesta) Fotomontaggi disponibile all’url https://www.fotomontaggi.net/fake/whatsapp/#

L’editor del generatore è molto semplice e intuitivo, come nell’immagine che riporto e, dopo aver completato la conversazione, basta premere su pulsante in basso Scarica Screenshot per salvare l’immagine realizzata (come nei miei esempi).

makchat

Bene, godiamoci un po’ di dialoghi impossibili…

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...